Archivio di Stato di Reggio calabria

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Notiziario Manifestarchivio

Manifestarchivio

E-mail Stampa PDF

Sfaccettature Amore e storie in Archivio e nelle tele di Adele Canale

Sfaccettature Amore e storie in Archivio e nelle tele di Adele Canale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giornata di San Valentino – Grandi eventi del Mibac

Sfaccettature Amore e storie in Archivio e nelle tele di Adele Canale

Storia e amore si incrociano in un susseguirsi di Sfaccettature affascinanti nella mostra-

vernissage organizzata dall’Archivio di Stato di Reggio Calabria e dall’Associazione Culturale Le Muse.

 

La pittrice Adele Canale presenta una galleria di opere dedicate alla tenerezza ed alla passione,

le quali si inseriscono, integrandosi, ai documenti antichi che raccontano le storie remote

e sempre attuali di amori ingenui o inquietanti, sospesi tra seduzioni e oscurità, erotismo e tragedia.

ARCHIVIO DI STATO di REGGIO CALABRIA, martedì 14 febbraio 2011 ore 18.00 Sala Conferenze.

Convegno Storia e Futuro Ferrovie in Calabria

 

La storia del treno in Calabria è lunga e avvincente.

Oggi si sente vivo il bisogno di parlarne e ragionare su ciò

che è stato e quello che potrà venire.

Il convegno Storia e futuro delle Ferrovie in Calabria intende,

in un intenso pomeriggio di lavori, raccontare il passato

e tracciare una prospettiva di futuro. L’excursus legislativo dall’Unità segna

le varie tappe di costruzione della linea ferrata Reggio- Metaponto:

saranno ricordati i protagonisti di quei primi lavori, pieni dell’entusiasmo e

dell’attesa dei reggini che dal treno aspettavano una nuova economia e

una nuova vita. Le relazioni, nel loro succedersi, ci condurranno ai nostri giorni,

coniugando il servizio reso agli utenti con lo sviluppo del territorio.

Si parlerà della linea ferroviaria Taurense, che attraversa gli uliveti della Piana d

i Gioia Tauro, in un percorso che deve essere valorizzato, tutelato e promosso.

Una mostra documenti storici, fotografie e cimeli esprime quanto di emotivo e

fantastico ancora c’è nel Treno, che rimane sempre un mito progresso e modernità. ..

 

ARCHIVIO DI STATO di REGGIO CALABRIA, martedì 8 febbraio 2011 ore 15.30


Conferenza sul processo di Unità nazionale all’Archivio di Stato

Conferenza sul processo di Unità nazionale all’Archivio di Stato

 

Il Giovedì in Archivio del mese di novembre è dedicato, come già

avviene da alcuni incontri, a temi di approfondimento sul processo

ùdi Unità nazionale. Giovedì 25 novembre 2010 alle ore 17,30

all'Archivio di Stato si svolgerà una conferenza a due voci su personaggi

che sono rilevanti, sotto molteplici e diversi aspetti, per il nostro

Risorgimento. Il professore Agazio Trombetta parlerà dei fratelli Antonino

e Agostino Plutino, che tanto combatterono per l'Italia unita; Titti

Chindemi, funzionario dell'Archivio, traccerà il profilo di un grande studioso,

Vittorio Visalli, che, da archivista attento alla tutela e conservazione dei

documenti, ci ha lasciato un patrimonio importante e unico per poter

scrivere la "nostra"

 

 

ARCHIVIO DI STATO di REGGIO CALABRIA, venerdì 25 novembre 2010 ore 17.30


Conferenza con il prof. Antonino Spadaro

 

Conferenza con il prof. Antonino Spadaro terrà l'8 novembre 2010

alle ore 17,30 nellaSala Conferenze dell'Archivio di Stato di Reggio

Calabria.

 

 

 

 

 

ARCHIVIO DI STATO di REGGIO CALABRIA, venerdì 22 ottobre 2010 ore 17.30


Gioacchino Murat: un re tra storia e leggenda all’Archivio di Stato

L’Archivio di Stato di Reggio Calabria ospiterà il 22 ottobre il XVI Incontro Gioacchino Murat:

un re tra storia e leggenda. Il pomeriggio di studi sul Decennio francese è promosso d

al Circolo Culturale L’Agorà e prevede una relazione di Antonino Megali dal titolo “La Calabria di

Duret de Travel” , mentre il presidente del Circolo L’Agorà, Gianni Aiello, parlerà della Calabria

nelle carte Murat.

In questa occasione il direttore dell’Archivio di Stato, Mirella Marra, annuncerà l’avvio del

progetto per la traduzione dal francese dei documenti appartenenti all’Archivio Murat,

che sono conservati in copia nell’Archivio reggino. Questa azione progettuale si inserisce

nell’ambito del progetto Leonardo curato dall’Associazione Culturale Enea e sarà svolta da

Estrella Milla Sanchez dell’Università spagnola di Malaga. Sarà presente alla

manifestazione un discendente della famiglia Bonaparte.

 

ARCHIVIO DI STATO di REGGIO CALABRIA, venerdì 22 ottobre 2010 ore 17.30


Domenica di carta

Domenica di cartaDomenica 3 ottobre 2010 l’Archivio di Stato di Reggio Calabria, in adesione al

Progetto nazionale Domenica di carta aperto dalle 9 alle venti per consentire la

visita a due mostre allestite in questi ultimi mesi e offrire Una mostra è legata alle

manifestazioni organizzate da questo Istituto per la celebrazione del 150° dell’Unità

d’Italia, il titolo Il Trono e le Libertà. La scintilla rivoluzionaria del 2 settembre 1847

nel territorio reggino. In cinque sezioni tematiche, i documenti e i cimeli percorrono

gli eventi che determinarono lo scoppio della rivolta il 2 settembre 1847 e la capitolazione

degli insorti nel volgere di pochi giorni. I visitatori riceveranno in dono, offerta da Iiriti

Editore di Reggio C., la ristampa anastatica di un opuscolo scritto nel 1886 da Domenico

Spanò Bolani Per l'anniversario del 2 settembre 1847. La seconda mostra, Corpi e anime.

Mostra di espressioni d'arte e documenti, è stata allestita lo scorso giugno presso la

Sezione di Archivio di Stato di Palmi in collaborazione con l'Istituto statale d'arte Michele

Guerrisi di Palmi è stata realizzata questa mostra fatta di documenti, quadri, ceramiche e

gioielli, dimostrando che i documenti d'Archivio possiedono la peculiarità di suscitare

sollecitazioni diverse e si pongono come materia estremamente duttile alla nostra sensibilità.

Domenica 3 ottobre 2010 l’Archivio di Stato di Reggio Calabria


Giornate Europee del Patrimonio 2010

Il Trono e le Libertà

Reggio Calabria, sabato 25 settembre alle ore 18,00 inaugurazione della mostra

Il Trono e le Libertà. La scintilla rivoluzionaria del 2 settembre 1847 nel territorio

reggino. Il tema principale della mostra è il fermento di libertà nei giovani protagonisti

del primo moto rivoluzionario di Reggio capeggiato dal patriota Domenico Romeo.

In numerose e piccole sezioni tematiche, i documenti e i cimeli percorrono

gli eventi che determinarono lo scoppio della rivolta il 2 settembre 1847 e la c

apitolazione degli insorti nel volgere di pochi giorni. Il 15 settembre Domenico Romeo

fu assassinato e barbaramente decapitato. La sua testa fu esposta per due giorni nel

cortile delle Carceri San Francesco, quale monito per i rivoltosi detenuti.

La mostra rimarrà aperta dal 25 settembre fino al 30 giugno 2011.

Il Trono e le Libertà. La scintilla rivoluzionaria del 2 settembre 1847 nel territorio reggino.

 

Palmi, martedì 28 settembre alle ore 11,00 inaugurazione della mostra Il Trono e le Liberta'.

Il 1847 e il 1848 nel circondario di Palmi. I Piani della Corona e tutti i centri del territorio

palmese parteciparono attivamente al movimento insurrezionale del 1848. Un particolare

rilievo nella mostra è dato a Vitaliano Visalli, di Sant’Eufemia, e ai suoi figli che vennero processati

con l’accusa di essere repubblicani. I documenti raccontano di riunioni segrete in botteghe,

di coccarde tricolori e bandiere, di incontri strategici con i patrioti siciliani e di un giornale titolato

La Libertà. La mostra rimarrà aperta dal 25 settembre fino al 30 giugno 2011...

 

 

 

Il Trono e le Libertà. Il 1847 e il 1848 nel circondario di Palmi

 

 

Locri, lunedì 27 settembre alle ore 11,00 inaugurazione della mostra Il Trono e le Libertà.

Il 1847 nella Locride e i cinque martiri di Gerace. E’ questa un’esaltante pagina di storia

calabrese. Cinque giovani patrioti guidarono il moto insurrezionale scoppiato a Bianco

il 3 settembre 1847. Nel volgere, però, di qualche settimana il governo borbonico riuscì

a soffocare la rivolta, che si concluse tragicamente il 2 ottobre con la fucilazione dei capi

rivoluzionari. La mostra presenterà anche il manoscritto inedito di un dramma di Michele Bello.

La mostra rimarrà aperta dal 25 settembre fino al 30 giugno 2011.

 

 

Il Trono e le Libertà. Il 1847 nella Locride e i cinque martiri di Gerace.

 


 

Giovedì in Archivio

ll Direttore dell'Archivio di Stato di Reggio Calabria Mirella Marra ha il piacere di invitarLa ala presentazione del libro

"Profili di calabresi illustri" di Domenico Coppola relazionerà Agazio Trombetta

Archivio di Stato di Reggio Calabria, via Lia Casalotto - 27 maggio 2010 - ore 17:30

 


 

XII Settimana della Cultura

 


 

Giovedì in Archivio

Antonino Sapone La Grande Fuga
Profughi ed emigranti dopo il terremoto del 1908

Cartolina non viaggiata di Caruso e De Alessandri stampata dallo Stabilimento Fotocollografico Italiano di Milano.
A.S.RC, Misc e Coll., Dono Greco n.14

Giovedì 18 marzo alle ore 17,00 prende il via nella Sala Conferenze dell'Archivio di Stato di Reggio Calabria il ciclo di incontri Giovedì

in Archivio. L'iniziativa vuole promuovere la conoscenza approfondita di vicende legate al passato del nostro territorio e della nostra

gente. Antonio Sapone, socio della Deputazione di Storia Patria per la Calabria e Ispettore archivistico onorario, svolgerà la prima

relazione, La grande fuga. Profughi ed emigranti dopo il terremoto del 1908. Attraverso lo studio dei documenti conservati presso

l'Archivio di Stato di Reggio Calabria e la vasta produzione bibliografica sul tema, è possibile ricostruire le principali linee di azione dello

Stato italiano e dei tanti enti e istituzioni di beneficienza, italiani ed esteri, a favore dei profughi del sisma del 1908. Il sisma produsse

un esercito lacero e ferito di quasi 100.000 individui che si sparse in tutti quei luoghi d'Italia che offrirono ospitalità in un'ondata di

generosità e compassione. Le vicende dei profughi di innestarono così sui precedenti eventi migratori, determinando nuove partenze

e la scoperta di nuove mete di insediamento, specie nell' Italia settentrionale. La politica del governo Giolitti verso i sopravvissuti garantì

facilitazioni per l'emigrazione che in molti, segnati dai lutti e dalle distruzioni, accettarono raggiungendo soprattutto in America parenti

e compaesani già espatriati. Tra le altre spiccano le storie di alcuni orfani salvati da Don Orione e divenuti in seguito suoi sacerdoti o collaboratori.

 


 

FESTA DELLA DONNA ALL'ARCHIVIO DI STATO
alFemminile. Incontro di donne , storia e arte

ARCHIVIO DI STATO domenica 7 marzo 2010 ore 17.00

L'Archivio di Stato di Reggio Calabria organizza per domenica 7 marzo alle ore 17,00 la manifestazione alFemminile.

Incontro di donne, storia e arte. L'evento focalizza l'attenzione da un lato sulla donna soggetto creatore d'arte e dall'altro

sulla donna come soggetto di rappresentazione artistica. Sarà infatti inaugurata una personale dell'artista reggina Eugenia Musolino,

cui seguiranno le relazioni di Francesca Neri e Giuseppina De Marco.

La conversazione di Francesca Neri ci introduce nel quotidiano culturale della Città prima del terremoto attraverso la figura di

una maestra-scrittrice reggina sconosciuta al grande pubblico, Emilia De Franco, che alla vigilia del terremoto pubblicò un volumetto

di poesie e un opuscolo sulle donne lavoratrici e madri.

Giuseppina De Marco presenta, sul tema "Trascendenza e Eros", immagini di figure femminili, in parte inedite, nell'arte reggina dell'800.

La mostra di Eugenia Musolino, presente all'evento, resterà aperta fino al 27 marzo, da lunedì a sabato dalle ore 9,00 alle ore 13,00.

L'Archivio di Stato coniuga così una mostra d'arte con opere recenti con la mostra di documenti originali ottocenteschi sulla Reggio

distrutta dal Terremoto e a noi sconosciuta. Sarà questa un'occasione da non perdere per scoprire angoli e scorci di una città

definitivamente scomparsa con la sua identità architettonica.

 


 


Notizie flash

25/09/2010 - ore 18,00

Sala Conferenze dell'Archivio

Giornate del Patrimonio Europeo 2010

Continua a leggere